Il 25 Aprile è Jazz al Retronouveau

25 Aprile Retronouveau

COMUNICATO STAMPA

25 Aprile all’insegna del Jazz al Retronouveau

In seguito al successo riscontrato dagli amanti del genere e non solo, il Retronouveau live club per il giorno dedicato alla Liberazione, ha ideato un mini festival che ospiterà alcuni tra i maggiori protagonisti del panorama jazz nazionale ed internazionale, molti dei quali siciliani: su tutti, il pianista e trombettista Dino Rubino e poi Rino Cirinnà, Alex Perdido ed i messinesi Francesco Ghirlanda e Giovanni Renzo.

A partire dalle 17.00 fino a tarda sera, sarà un susseguirsi di concerti imperdibili, degustazioni enogastronomiche con birre artigianali, vini biologici ed un buffet vegetariano di stagione a cura de “La forchetta da Riccia”.

Il programma della giornata:

17.00 – Open doors

18.00 – Giovanni Renzo Trio – Live

Giovanni Renzo – Piano

Francesco Ghirlanda – Batteria

Nino Magazzù – Basso

19.00 – Aperitivo in terrazza ● Alex Perdido Jazz Selection

20.00 – European Quintet Musical Journey “ Ornette Coleman e Don Cherry” – Live

Dino Rubino -Tromba

Rino Cirinnà – Sax

Sandro Zerafa – Chitarra

Yoni Zelnik – Contrabasso

Paolo Vicari – Batteria

21.30 – Cena a Buffet e degustazione.

L’evento è in collaborazione con il Play Music Festival.

L’ ingresso valido per i concerti è di € 10 direttamente al botteghino.

Per info e prenotazioni tavoli, consultare l’evento Facebook e la pagina ufficiale del Retronouveau.

Mail: retronouveauclub@gmail.com

Laura Faranda

Laura Faranda

Nata a Messina nel 1984. Critica e curatrice di Arte Contemporanea. Anche Dottore di Ricerca in Geografia Umana e Culturale, per questo particolarmente sensibile all'interazione arte/territorio. Ama l’arte ed ogni suo riflesso: dalla tradizione artistica medievale alle espressioni di avanguardia, purché non si cada nel cattivo gusto. Desiderosa di conoscenza, sperimenta spesso i più diversi canali di ricerca. Per scirokko.it cura si occupa di critica d'arte contemporanea e della promozione di nuovi artisti e di eventi culturali messinesi e siciliani.
0 Commenti

Scrivi un Commento