9 tendenze da New York

Come da tradizione, a dare il via al Mese della Moda è New York. Metropoli cosmopolita, la Grande Mela è da sempre sensibile alle tendenze che nascono spontaneamente e si esprimono attraverso lo streetstyle, ovvero lo stile di strada con il quale anche gli stilisti stanno imparando a fare i conti.

Dopo un lungo periodo di stile minimalista, seguito da varie tendenze affini e variazioni sul tema, con la New York Fashion Week sembra che gli stilisti vogliano ritornare al momento in cui il nostro amore per la moda ha avuto inizio: esuberanza, colore e perché no, un pizzico di stravaganza. I look visti in passerella strizzano l’occhio ad un ritorno dello stile boho e hippy, che esalta la libertà dello spirito con forme e colori. Voglia di comodità senza rinunciare alla ricercatezza: lo stile “sporty” – che mixa e reinventa capi rubati al mondo dello sport – può essere definito ormai un classico del suo genere. Qualcosa è già stato visto nelle collezioni 2015, tuttavia non mancano le novità. Molti gli stilisti che si ispirano liberamente allo stile militare ridisegnando “divise” dalle linee pulite e rigorose, con colletti inamidati e maxi bottoni a contrasto. Si ritagliano uno spazio i tessuti metallizzati e lamè – tipici anni ’80 – declinati in giacconi, abiti e maxi tute: della serie “more is more”. E, restando in tema tessuti, viene rispolverato e ammodernato anche il caro vecchio velluto, che abbandona quell’aura un po’ agèe per diventare easy e sbarazzino.

Abbiamo scelto per voi alcuni dei look più forti e interessanti che hanno sfilato in passerella negli ultimi giorni della New York Fashion Week, scopriteli tutti e prendete appunti per il prossimo Autunno-Inverno 2016.

Tutti i look su Style.com

Tanja Bongiorno

Tanja Bongiorno

Tanja Bongiorno. Classe ‘85. Divisa tra l’amore per la sua terra e la nostalgia per Milano, città in cui ha completato gli studi universitari e conseguito la laurea in architettura. E’ per sua natura attratta da tutto ciò che ha a che fare con la bellezza, sia essa arte, paesaggio, disegno o scrittura. Non ha ancora deciso cosa farà da grande, sempre incerta se restare o partire, se cominciare o continuare. Da ragazzina voleva diventare stilista, oggi su scirokko.it si occupa di raccontare attraverso la grafica, il colore e le immagini l’universo parallelo della moda, perennemente in bilico tra eccesso e rigore, innovazione e tradizione.
0 Commenti

Scrivi un Commento