“Aquiloni”. La regia di Nicola Alberto Orofino arriva al Teatro dei Naviganti

Aquiloni

COMUNICATO STAMPA

Il Teatro dei Naviganti

presenta

Aquiloni”

A proseguimento della stagione teatrale ai Magazzini del Sale, attesissimo, arriva lo spettacolo Aquiloni, della compagnia catanese MezzARIA.

In scena, nei ruoli di Salvo e Maddy, l’attore messinese Francesco Bernava ed Alice Sgroi; la drammaturgia, a cura della stessa compagnia, narra dell’incontro tra un uomo ed una donna che nascondono un segreto più potente della vita e della morte, più emozionante dell’amore, più doloroso di un parto. La regia è di Nicola Alberto Orofino , che dopo il diploma nel 2002 presso l’ Accademia del Piccolo Teatro di Milano, Teatro d’Europa fondata da Giorgio Strehler e diretta da Luca Ronconi ha seguito una luminosa e densa carriera, coronata da numerosi riconoscimenti oltre che dall’unanime consenso del pubblico. La nostra città ha di recente ammirato la sua bravura con la piece Virginedda Addurata, tratta da un testo di Giuseppina Torregrossa. Atteso anche il “ritorno in patria” di Francesco Bernava, che ultimamente ha calcato le scene del Vittorio Emanuele con lo spettacolo Ciano, sempre per la regia di Orofino.

Aquiloni ha vinto nel 2017 i premi come Miglior spettacolo Miglior regia Migliore attrice protagonista Miglior attore protagonista al Festival di Leonforte.

Lo spettacolo andrà in scena il 24 e 25 febbraio alle ore 21,00 presso i Magazzini del Sale, in via del Santo 67.

Info e prenotazioni (tramite messaggio whatsapp) al 339 5035152

Aquiloni racconta un incontro.

Il teatro è luogo privilegiato dell’incontro e non tollera lo scontro sterile. E’ luogo di

scambio anche duro, ma mai ambiguo. Il teatro è l’incontro tra anime che si

riconoscono, che si distinguono, che praticano umiltà e rifiutano il pre-giudizio e

l’arroganza. Il teatro è luogo della professionalità non formale ma concreta, vera,

mostrata e praticata giorno dopo giorno in sala prove e in palcoscenico.

Se così è, Aquiloni è un progetto molto teatrale, concepito, maneggiato ed accudito da

anime molto teatrali. A questi esseri, il mio sincero ringraziamento.

Con buona pace per tutto il resto.

0 Commenti

Scrivi un Commento