Brunori s.as. e Carmen Consoli ad Indiegeno Fest 2017

Dario_Brunori_cantante_della_Brunori_Sas

INDIEGENO FEST si riconferma, per il terzo anno, una delle manifestazioni musicali di riferimento dell’estate. Suo territorio è la terra di Sicilia. La popolarità del festival è probabilmente dovuta all’offerta musicale sempre attenta e mai banale, con un cast che vede i grandi nomi della musica e i migliori artisti emergenti, siciliani e non, sullo stesso palco nelle splendide location previste per i sette giorni della manifestazione (dal 4 al 10 Agosto). L’evento si svolge infatti in contesti unici: il Teatro Greco di Tindari (risalente al IV sec a.C.), la riserva naturale di Marinello, le Grotte di Mongiove, il centro storico di Patti e il lungomare di Patti Marina. INDIEGENO FEST si è fatto presto strada in Sicilia anche grazie alle associazioni e agli imprenditori locali che hanno creduto nell’iniziativa. Vincitore del bando MIBACT “SILLUMINA” 2016, rivolto al sostegno di progetti e attività culturali nelle periferie urbane promossi da enti pubblici e privati.
Un Festival esclusivo ed originale in cui la passione per la musica si associa alla scoperta delle bellezze artistiche e paesaggistiche di cui la Sicilia è ricca.
Dal 4 fino ad oggi 8 agosto ci sono stati eventi gratuiti e giornate dedicate alla scoperta dei luoghi di maggior interesse turistico e culturale tramite escursioni guidate che si sono concluse con i concerti di diversi artisti di livello (fra gli altri, Big Mimma, Ex-Otago, Marianne Mirage, Artù, Renzo Rubino, Elisa Rossi, Persian).
Il 9 ed il 10 agosto ci sarà il culmine del Festival, al Teatro Greco di Tindari, con due serate dedicate alla musica d’autore.

Ospiti d’eccezione di questa terza edizione, due tra gli artisti più rappresentativi della scena musicale italiana. Il 9 si esibirà La Cantantessa Carmen Consoli. Un’artista fuori da ogni etichetta, la prima donna nella storia del Club Tenco a vincere la Targa Tenco come Miglior Album dell’anno con “Elettra”, anche investita del ruolo di Maestro Concertatore per il Concertone della Notte della Taranta. Colei che ha incantato gli States nella tournée di “Eva contro Eva”, segnando 3 sold out di fila a New York(“magnifica combinazione tra una rocker e un’intellettuale…una voce piena di dolore, compassione e forza” – New York Times).
Per Lei sarà la prima in assoluto al Teatro Greco di Tindari, con una band di sette straordinari musicisti che l’hanno già accompagnata – ognuno in momenti diversi – nei progetti affrontati negli ultimi anni.

Il 10 agosto sarà la volta di Brunori Sas (Dario Brunori), il cantautore cosentino che ha scelto di inserire nel suo nome d’arte l’acronimo “s.a.s” per omaggiare l’impresa edile dei suoi genitori. Reduce dall’enorme successo del nuovo album “A casa tutto bene” (Picicca Dischi, 2017), torna dopo quattro anni ad INDIEGENO, suggellando l’amicizia con il Festival siciliano, scegliendolo come unica data siciliana.

Il Festival ha anche visto giornate dedicate alla formazione di artisti emergenti che, nonostante una diversità di genere musicale e retroterra culturale, collaboreranno tra loro.
INDIEGENO FEST 2017 ha, inoltre, l’onore di avere come partner il BIRRIFICIO MESSINA che per la prima volta collabora con una manifestazione musicale.L’organizzazione del Festival ha scelto questa realtà perché rappresenta un esempio di riscatto imprenditoriale non solo per il Sud ma per l’intera Italia. Il Birrificio nasce infatti dalla forza e dalla tenacia di 15 operai che si sono trasformati in imprenditori in seguito a una vertenza occupazionale lunga, complicata, devastante. Di fronte alla disoccupazione e al deserto di una terra che troppo spesso lascia i suoi figli senza niente, i 15 operai si sono rimboccati le maniche e hanno dato vita alla prima esperienza imprenditoriale di operai che ripartono da zero, investono tutto quello che hanno, costruiscono una fabbrica e restituiscono alla città la sua birra.

INDIEGENO FEST è vincitore del bando MIBACT “SILLUMINA” 2016, rivolto al sostegno di progetti e attività culturali nelle periferie urbane promossi da enti pubblici e privati. L’intento è quello di sostenere iniziative che coinvolgano sotto il profilo organizzativo e produttivo giovani autori, artisti, interpreti ed esecutori italiani nei diversi settori artistici.

0 Commenti

Scrivi un Commento