Come indossare il pijama di giorno

“Oggi vorrei uscire in pijama!”. Quante volte l’abbiamo pensato, senza mai farlo davvero? Beh, è arrivato il momento di tirare fuori le unghie e sfoggiare con fierezza la tendenza più audace della stagione: il pijama in seta da giorno.

Coco Chanel, femminista e pioniera della moda, fu tra le prime a indossare i pigiami maschili di seta (o velluto) per le strade e, da allora, l’ambiente del fashion non ha mai cambiato idea. Inizialmente sfoggiata dalle donne in occasioni informali, ad esempio al posto dei costumi da bagno, l’ostentazione eccentrica del déshabillé è diventata una dichiarazione anticonformista, sia per l’aristocrazia della moda d’avanguardia che per il mondo degli artisti. Personaggi culto tra cui Zelda Fitzgerald, Marlene Dietrich, la marchesa Luisa Casati, Isadora Duncan e anche uomini come Salvador Dalì e Garcia Lorca non si fecero scrupoli nel confessare il loro amore per lo stile confortevole del pigiama di seta.

Dai pionieri alle passerelle, i pigiami sono ciclicamente tornati di moda. Una delle case di moda più affezionate alla tendenza è Dolce&Gabbana. Alla fine degli anni ’80 la maison porta per la prima volta in passerella due pigiami di seta stampati: ha inizio così un rapporto duraturo e celebrativo con il pijama da giorno.

L’eleganza e il minimalismo senza tempo creato dal pijama, con i suoi tessuti di lusso e le straordinarie stampe, oltre alla silhouette elegante espressa con nonchalance in questo look, ne fanno uno dei capi indispensabili della stagione. Le passerelle primavera-estate 2016 hanno visto molteplici interpretazioni in cui questo loungewear viene utilizzato come un capo esterno basilare.

Scopri come indossarlo nella nostra Gallery.

Tanja Bongiorno

Tanja Bongiorno

Tanja Bongiorno. Classe ‘85. Divisa tra l’amore per la sua terra e la nostalgia per Milano, città in cui ha completato gli studi universitari e conseguito la laurea in architettura. E’ per sua natura attratta da tutto ciò che ha a che fare con la bellezza, sia essa arte, paesaggio, disegno o scrittura. Non ha ancora deciso cosa farà da grande, sempre incerta se restare o partire, se cominciare o continuare. Da ragazzina voleva diventare stilista, oggi su scirokko.it si occupa di raccontare attraverso la grafica, il colore e le immagini l’universo parallelo della moda, perennemente in bilico tra eccesso e rigore, innovazione e tradizione.
0 Commenti

Scrivi un Commento