“Crescere nell’assurdo. Uno sguardo dallo Stretto”

14639775_1225705420828275_8479547729253741064_n

CRESCERE NELL’ASSURDO. UNO SGUARDO DALLO STRETTO

In che modo può l’arte abitare l’educazione, affiancarsi alla crescita, stimolare l’immaginario mantenendo una funzione critica? Come questa possibilità può essere declinata a partire dallo Stretto, fra processi attivi di simbolizzazione e meccanismi storici e concomitanti di erosione dell’identità locale? Uno sguardo dallo stretto è la terza tappa di Crescere nell’assurdo, ciclo di incontri e convegni che attraversa il territorio nazionale e fa parte del più ampio progetto Crescere spettatori. In diversi luoghi della città di Messina, gli appuntamenti si articolano in pratiche, visioni e incontri con tavole rotonde, spettacoli, proiezioni, passeggiate urbane con la partecipazione di docenti, critici e operatori teatrali, scrittori, drammaturghi, attori e registi.

Presentato da Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi Culturali (Università di Messina) e da Altre Velocità. A cura di Rossella Mazzaglia (Unime) e di Lorenzo Donati e Agnese Doria (Av) con la consulenza e il supporto organizzativo di Assunta Penna (COSPECS)

Programma completo: http://www.altrevelocita.it/agenda/86/crescere-nellassurdo-uno-sguardo-dallo-stretto.html

Per informazioni
altrevelocita@gmail.com
Telefono 3459114467 (lun-ven 9.00-12.00)

0 Commenti

Scrivi un Commento