E’ arrivata la stagione di “Buttigghi” di pomodoro

pomodori

L’estate siciliana non è solamente mare, sole e granite, abbiamo anche un importante elemento che fa da valore aggiunto alle nostre secolari tradizioni, che ogni buona famiglia del Sud si trascina di generazione in generazione: stiamo parlando di buttigghi (“le bottiglie”).

Breve spiegazione per i pochissimi che forse non hanno avuto nonne e zie che da agosto a settembre si trasformano in comandanti di un esercito di donne, ognuna di loro con il proprio compito da svolgere: le bottiglie sono le conserve di pomodoro preparate in casa, cortili o giardini privati. Decine e decine di chili di pomodori freschi, racchiusi nelle loro cassette di legno, pronti per diventare ottimi piatti di pasta con la salsa durante la stagione invernale.

Con il trascorrere del tempo si sono anche evolute le tecniche di preparazione: c’è chi ancora rispetta l’antica produzione, che consiste nel bollire i pomodori, passarli a mano, filtrarli, imbottigliarli e poi far cuocere lentamente le bottiglie sigillate, naturalmente di vetro. C’è invece chi ha adottato modalità più moderne, come l’utilizzo di macchine elettriche e la congelazione delle bottigliette di plastica, per poi cuocere la salsa solamente nel momento dell’utilizzo. E voi invece come preparate i vostri buttigghi?

0 Commenti

Scrivi un Commento