Il grande mosaico della Stazione di Messina

80658103

È stata costruita tra il 1937 e il 1939, e costituisce uno degli snodi ferroviari più articolati d’Italia, stiamo parlando della Stazione di Messina. La sua progettazione e la realizzazione si devono all’architetto Angiolo Mazzoni, che ha disegnato la struttura seguendo i canoni tipici dell’epoca fascista. All’interno del Salone dei Mosaici della Stazione Marittima, ovvero un lungo corridoio panoramico sopra i binari che portano alle invasature delle navi traghetto, è ancora oggi presente un imponente mosaico a muro, che racconta la storia e i simboli più importanti della Sicilia. Fu lo stesso Mazzoni ad ideare l’opera per decorare gli spazi della Stazione di Messina. Il mosaico riproduce in figure allegoriche il discorso di Palermo con il quale il Capo del Governo elevava la Sicilia all’onere di essere il Centro dell’Impero. L’opera è formata da migliaia di tasselli colorati in pasta vitrea. Il gigantesco mosaico raffigura la millenaria storia dell’isola siciliana, attraverso la descrizione figurativa delle sue fasi più rappresentative, dall’epoca classica fino alla fine degli anni ’30 del secolo scorso.

0 Commenti

Scrivi un Commento