La casa più piccola del mondo è a Milano

Accoglienti, pratiche, confortevoli e funzionali. Di piccole case ce ne sono parecchie sparse per il mondo, ad esempio, a due passi dal Pantheon, a Roma: un loft in miniatura, con mattoni a vista e soffitto in legno in soli 7 metri quadri soppalcati; oppure la Keret house a Varsavia, la più stretta al mondo, una superficie di 14,5 metri quadrati e una larghezza di 1,5 metri in cui non manca nulla: un mini bagno, la cucina e una camera da letto disposti su due piani e ancora, a Parigi, una casa minuscola ma super organizzata in soli 8 metri quadri, in cui lo studio d’architettura Kitoko ha razionalizzato lo spazio e i volumi sfruttando ogni centimetro a disposizione con arredi a scomparsa. Ma è in Via Tibaldi, a Milano, la più piccola ed elegante mai vista fino ad ora: in soli 7 metri quadrati: cucina, bagno, divano letto, ripiani cassetti e mini elettrodomestici.

È un trend che vede il comfort protagonista nonostante la ristrettezza degli spazi“, spiega la sua ideatrice, l’architetto Martina MargariaE alla domanda: sicura che si possa vivere in sette metri quadrati? Risponde: «Bisogna essere ordinati e saper sfruttare al meglio gli spazi. Del resto, per la progettazione io e mio marito, Fabrizio Arcoini, ci ispiriamo alla nautica. In uno yacht delle stesse dimensioni ci stanno anche quattro persone, in crociera per una settimana».

 

0 Commenti

Scrivi un Commento