La festa della Marina e l’Impresa di Premuda

Copertina (2)

Oggi si festeggia la giornata della Marina Militare, che dal 1939, su richiesta della stessa forza armata, si celebra il 10 giugno in ricordo della più spettacolare azione navale della Prima Guerra Mondiale: l’Impresa di Premuda. Compiuta al largo dell’omonima isola croata, valse al milazzese Luigi Rizzo la terza medaglia al valor militare (dopo quella già conquistata nello stesso anno al fianco di Gabriele D’Annunzio nella “Beffa di Buccari”) oltre al diritto di fregiarsi del nome di Luigi Rizzo di Grado e di Premuda: il 10 giugno del ’18 alla guida del MAS 15 (oggi conservato nell’Altare della Patria) ed affiancato da Giuseppe Aonzo silurò ed affondò la corazzata austriaca Santo Stefano; il gesto ebbe un’inaspettata importanza sul piano strategico ma soprattutto su quello psicologico, risollevando il morale delle truppe ancora scosse dalla sconfitta di Caporetto e D’Annunzio, proprio ispirandosi alle veloci imbarcazioni utilizzate per la missione, utilizzò l’acronimo “MAS” per coniare il suo celebre motto memento audere sempre. Porto_monumento_premudaAnche durante il Secondo Conflitto si rese protagonista di un’azione importantissima come quella di ordinare il sabotaggio delle navi affinché non cadessero in mani tedesche e per questo fu preso prigioniero dalla Gestapo che lo trasferì in Austria insieme alla figlia Maria Mina, che rappresenta ancora oggi la memoria storica del padre. I festeggiamenti in Sicilia si terranno nei luoghi che hanno segnato la vita di Rizzo: a Messina, dove frequentò l’Istituto Nautico C. Duilio, le celebrazioni avverranno nella zona falcata mentre a Milazzo dalle ore 17:30 verranno resi gli onori al monumento a lui dedicato negli spazi antistanti il Comune alla presenza del sindaco e del Comandante Marittimo Sicilia. Ad Augusta inoltre sarà possibile visitare il bellissimo veliero Palinuro fino a Domenica.

0 Commenti

Scrivi un Commento