La Granita messinese: sarà istituito un marchio tutelato

Granita con panna

Si tira finalmente un sospiro di sollievo per la granita di Messina che, secondo quanto deciso dal Consiglio Comunale il 9 Marzo, farà parte del progetto che prevede l’istituzione di un vero e proprio marchio tutelato con la finalità di valorizzare le caratteristiche specialità culinarie della provincia peloritana. I marchi di denominazione comunale avranno una valenza sia culturale sia una più strettamente commerciale: saranno tutelati quindi non solo i luoghi e le feste ma anche i prodotti tipici peloritani come la focaccia, le braciole, i pidoni e soprattutto la granita, riconosciuta infine come dolce peculiare della tradizione messinese. Nella stessa Sicilia infatti molte altre provincie si sono vantate, fino a questo momento, di avere tra i propri prodotti dolciari la granita quando in realtà l’aspetto, il gusto e la preparazione assomigliano molto più alla grattachecca romana o alla rattata napoletana (ghiaccio tritato, aromatizzato con sciroppi). La granita in realtà trae le sue origini da una bevanda consumata già al tempo della dominazione araba ma che solo nel messinese ha evoluto la sua tecnica di preparazione fino a diventare quella che conosciamo oggi e che ha permesso alla gelateria Santoro di vincere il premio “granita d’eccellenza” all’Expo di Milano. Il marchio De.Co garantirà quindi alla mezza con panna di non subire le stesse travagliate vicende che invece sta vivendo un altro simbolo per una città, la pizza napoletana, costretta a contendere il suo indiscusso primato con altre parti d’Italia e con l’America.

0 Commenti

Scrivi un Commento