Mata e Grifone: i progenitori dei messinesi

77579226 (1)

La leggenda vuole che, intorno al 965, Messina fosse invasa dai saraceni che, mettendo in campo una serie di azioni particolarmente violente, cominciarono a depredarla. A capo di questi violenti pirati c’era Hassam-Ibn-Hammar, un Grifo (da cui poi prese il nome Grifone) di grossa mole, che distruggeva tutto ciò che incontrava nel suo cammino. Durante una delle sue azioni predatorie, adocchiò la bella Marta (che dialettalmente si traduce in Mata) figlia del nobile Cosimo II di Castellaccio e di Camaro e, innamorandosi perdutamente di lei, la chiese in sposa al padre che, però, rifiutò. Ferito nel profondo, il Grifo intensificò la sua azione predatoria, fino a quando – pur di porre fine alle sue azioni violente – Cosimo II acconsentì alle nozze della figlia, a patto che il saraceno si convertisse al cristianesimo; cosa che per amore fece. Il matrimonio con Mata, segno di un grande sentimento, pose fine alla violenza dell’esercito conquistatore e fu talmente prolifico da generare così tanti figli, che Mata e Grifone sono considerati i progenitori del popolo messinese.

Lo storico Puzzolo Sigillo ci fornisce alcune indicazioni sui volti dei due fondatori: Mata, con la sua corona di alloro fra i capelli e il castello a tre torri sulla testa (Matagrifone, Catellaccio e Gonzaga) testimonia il suo dominio su Grifone e la sua “messinesità”; SONY DSCGrifone, invece, dalla pelle scura e dalla barba incolta, ha il capo scoperto e dei lunghi orecchini pendenti, segni della sua sottomissione all’amata.SONY DSC

Il 12 agosto, i Giganti vengono prelevati dal deposito – dove si trovano tutto l’anno – per essere trasportati a Camaro (il villaggio di Mata) per giungere infine a Piazza Municipio. Il 14 agosto vengono fatti sfilare per la città in mezzo ai loro figli messinesi che, secondo la leggenda, devono a Mata e Grifone la loro nascita e la fondazione della città.

Programma 2016:

10 agosto ore 18.00: Passeggiata dei Giganti da via Catania a piazza Fazio – Camaro Superiore, accompagnata dai gruppi folklorici I Cariddi, I Picciotti Missinisi, La Madonnina, Mata e Grifone
12 agosto ore 7.30: Trasferimento dei Giganti da piazza Fazio a Camaro Inferiore
13 agosto ore 18.00: Passeggiata dei Giganti da Camaro Inferiore a piazza Unione Europea, accompagnata dai gruppi folkloristici
14 agosto ore 22.00: Passeggiata dei Giganti, da Piazza Unione Europea lungo via Garibaldi, sino al viale Giostra, e ritorno in piazza Unione Europea, accompagnati dai gruppi folklorici

0 Commenti