Ordinate un piatto di amatriciana e aiuterete Amatrice

Amatriciana

Che l’amatriciana sia nata ad Amatrice non è una novità. Il nome stesso ci riporta alla cittadina in provincia di Rieti che, mettendo insieme tre semplici ingredienti (guanciale, formaggio pecorino e pomodoro), ha creato un prodotto che è stato destinato a diventare uno dei piatti simbolo italiani, inserito nell’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali laziali.

La novità, oggi, è che questa antica ricetta aiuterà gli abitanti di Amatrice, colpiti stanotte dal violento terremoto che l’ha rasa al suolo insieme ad altre realtà del Centro Italia. Noi di scirokko.it vi spieghiamo come.
Tra tre giorni si sarebbe dovuta svolgere ad Amatrice la festa dedicata alla amatriciana, che si tiene puntualmente ogni anno, e che quest’anno avrebbe spento le sue 50 candeline. Il tragico evento renderà impossibile lo svolgimento della festa che, però, si terrà ugualmente in una veste nuova e contribuirà ad aiutare le zone colpite dal violento sisma.

Consumate al ristorante un piatto di amatriciana e due euro verranno devoluti per la causa: un euro lo doneranno i clienti e un euro i ristoratori che aderiranno all’iniziativa.
Un appello dunque agli imprenditori italiani a partecipare attivamente alla raccolta fondi e ai clienti a scegliere, almeno in questi giorni, un buon piatto di amatriciana!

0 Commenti

Scrivi un Commento