Quattro giorni di Arte

C’è ancora tempo fino a stasera per visitare “Pozzo dei Goti In Arte”, il progetto-evento di arte contemporanea ideato dal Collettivo Flock,ossia alcuni giovani artisti barcellonesi che credono fortemente nella necessità di rigen14040187_1724646584466802_2650709436211247097_nerare l’antico borgo, ormai dismesso, di Via Pozzo dei Goti a Barcellona attraverso le più svariate forme artistiche. Il borgo è il primo insediamento urbano della comunità di Pozzo di Gotto, risalente alla metà del Cinquecento. E’ il frutto delle prime attività commerciali ed artigianali dell’area e oggi si presenta quasi intatto esteticamente ma ormai “abitato” solo da qualche animale di campagna, fra cui un meraviglioso pony, docile e mansueto, che vive protetto e curato nel suo habitat originario fra le vecchie case e botteghe sparse nel borghetto. Grazie alle idee fresche e competenti del Collettivo Flock si è trasformato per un lungo week end (cominciato giovedì), in una singolare galleria d’arte contemporanea. Ogni casetta, ormai spogliata dei mobili ma che custodisce ancora qualche utensile simbolo dell’attività del suo originario proprietario, durante “Pozzo dei Goti In Arte” diventa una suggestiva location per un’opera d’arte: pittura, installazioni, visual art. Opere diverse per genere ma accomunate dall’essere prettamente concettuali, dove il mito si interseca con la storia, la realtà si armonizza con l’immaginazione, l’interiorità fuoriesce in piena libertà. Il tour espositivo culmina in un giardino in cui soprattutto salvia e rosmarino avvolgono il visitatore in un suggestivo cammino di odori, ulteriore elemento identitario.
Gli artisti in mostra sono tutti giovanissimi, ma presentano già una solida consapevolezza artistica: Alessio Barchitta (componente del Collettivo Flock e principale ideatore del Progetto), Federica di Pietrantonio, Matteo Montagna, Giulio Locatelli, Marcella Cilona, Nilo Australi, Virginia Del Magro, Serena Laborante, Cecilia Mentasti, Simon Troger (vincitore del Contest di INUMANI Festival di Castell’Umberto – Me), Dejan Karin, Santino Sipione, Ezio Roncelli, Guglielmo Zalukar, Guttae (Angelo Guttadauro), Flavia Albu, Giovanni Impellizzeri, Gaia Lucrezia Zaffarano.

Un evento che lascia una forte attesa della prossima edizione.

Ingresso gratuito.

Info alla Pagina dell’evento:

facebook.com/events/

Laura Faranda

Laura Faranda

Nata a Messina nel 1984. Critica e curatrice di Arte Contemporanea. Anche Dottore di Ricerca in Geografia Umana e Culturale, per questo particolarmente sensibile all'interazione arte/territorio. Ama l’arte ed ogni suo riflesso: dalla tradizione artistica medievale alle espressioni di avanguardia, purché non si cada nel cattivo gusto. Desiderosa di conoscenza, sperimenta spesso i più diversi canali di ricerca. Per scirokko.it cura si occupa di critica d'arte contemporanea e della promozione di nuovi artisti e di eventi culturali messinesi e siciliani.
0 Commenti

Scrivi un Commento