Rugby: Dopo una stagione da protagonista, Poule Promozione in salita per l’Amatori

IMG_4937_1280x853

Dopo avere recitato per mesi da protagonista assoluta l’Amatori Messina sta faticando invece nell’attesa Poule promozione, che mette in palio l’agognato approdo in serie A, al quale gli ambiziosi peloritani non hanno mai smesso di credere nell’ultimo positivo biennio. I peloritani sono stati superati per 16-10 tra le mura amiche dai rivali dell’Amatori Catania, apparsi in palla al Campo di Sperone nel match valido per la terza giornata della seconda fase. I biancorossi hanno guadagnato il loro primo punto in questo determinante momento del torneo ma restano all’ultimo posto in classifica dopo le precedenti battute d’arresto con il Frascati e la Primavera Roma. Qualificandosi a questi inediti play-off i peloritani hanno guadagnato infatti il diritto a confrontarsi con formazioni di tutta la penisola, ovviamente agguerrite e competitive. Nell’attesa sfida con gli etnei l’Amatori Messina è sceso in campo senza la necessaria convinzione per imporsi. I catanesi, dal canto loro, hanno fatto bene nel primo tempo, segnando due mete, maimage1-2 nella ripresa hanno mostrato e pagato un evidente calo fisico del quale Santilano e compagni non sono riusciti ad approfittare fino in fondo, pur riprendendo in mano il gioco e riuscendo ad andare in meta, prima di perdere nuovamente un po’ di smalto, anche per l’inevitabile fatica. Un piazzato sbagliato e due mete sfiorate le occasioni perse per l’Amatori Messina che avrebbe altrimenti potuto raggiungere e sorpassare gli avversari. Questo il commento dell’allenatore argentino Daniel Antonio Insaurralde: “Abbiamo avuto la possibilità di entrare in partita nel secondo tempo, ma l’abbiamo vanificata continuando a sbagliare in alcune fasi. Fisicamente, a differenza dei nostri antagonisti, abbiamo tenuto bene per tutti gli ottanta minuti: ciò che è venuto meno è il fattore psicologico sul quale dobbiamo lavorare”. Il primo tempo ha visto inoltre un iniziale nervosismo che, una ventina di minuti dopo, si è concretizzato nei gialli di Pezzotti e Palmieri. In evidente superiorità, al 26’ l’Amatori Catania ha realizzato la prima meta con Fabrizio Guglielmino, con una maul avanzata dai cinque metri dopo una touche. Subito dopo i primi punti dei messinesi con la punizione messa a segno da Bertè. Al 35’ l’altra meta per gli ospiti, sempre con Carretto e Grimaldi. Il secondo tempo ha visto i peloritani più determinati. Al 24’ la meta di Blandino, con un avanzamento a seguito di una touche e la successiva trasformazione di Bertè. Ma i padroni di casa non hanno mantenuto a lungo la parità: al 27’ ed al 42’ le decisive punizioni calciate da Borina.

www.messinasportiva.it

0 Commenti

Scrivi un Commento