Retail design: i negozi più esclusivi al mondo

Con l’avvento del Natale, i negozi saranno i luoghi più frequentati del mese. Sempre più simili a musei, da luoghi commerciali, sono diventati oggetto di grande espressione per interior designer, che spesso catalizzano l’attenzione più sulla struttura architettonica piuttosto che sulla merce esposta.
Le grandi firme non hanno mai rinunciato ad una certa teatralizzazione, talvolta estrema, nel modo di esibire il prodotto uscente dalla loro casa di moda: fashion e design si interfacciano sempre di più, come sulle passerelle, anche dentro gli store, punto di contatto con il pubblico.
È proprio quest’ultimo l’utente finale, da sbalordire e incantare fino a spingerlo all’acquisto, vero motivo del suo ingresso nel negozio.
Oggi il Retail Design sta conquistando un suo ruolo specifico nella diversificazione del ventaglio delle abilità del progettista, che spesso deve acquisire competenze commerciali, estranee alla sua formazione, per raggiungere l’obiettivo costruttivo.
Baxter-05-DSC_8423Tutto ciò fa riflettere sull’ampia versatilità di questo mestiere creativo che oggi, come non mai, tenta di riemergere per rivendicare quella posizione, che la crisi del “mercato del mattone” gli sta negando.
Passiamo dunque in rassegna gli store dal design più esclusivo, diffusi in tutto il mondo, dove il genio creativo ha sovrapposto la sua firma su quella dello stilista.
Inaugurato il mese scorso, Baxter Cinema è il nuovo punto vendita del celebre brand made in Italy: divani, poltrone e complementi di arredo trovano spazio nei locali di Largo Augusto a Milano, dove aveva sede l’ex cinema President, luogo tanto caro ai cittadini. A caratterizzare gli ambienti è la loro ampiezza, dove la luce naturale si diffonde attraverso le grandi aperture esistenti. Tramite una grande scalinata si scende in quella che era la sala di proiezione dei film, il cuore del progetto, dove le diverse aree si differenziano in base agli eventi ospitati. Di grande effetto è la zona ricoperta di carta da parati creata appositamente per Baxter e dipinta a mano con soggetti geometrici colorati.
ABoutique Casadei Roma : Italia : 2015 2 Roma il flagship store di Casadei presenta un nuovo concept per il noto marchio di calzature, all’interno di Palazzo Ruspoli, in Piazza San Lorenzo. Progettata dall’architetto Marco Costanzi, insieme a Cesare Casadei, direttore creativo del brand, la boutique, di appena 90 metri quadri è impreziosita da materiali come ottone, argento, radica e marmo, alternati in uno spazio caratterizzato da un disegno fortemente geometrizzato.
Anche in Sicilia ed esattamente a Marzamemi, in provincia di Siracusa, un piccolo negozio è stato ricavato all’interno di un palazzo storico: si chiama Liccamuciula, che in dialetto significa “ghiottona” ed è un luogo dove tradizione e contemporaneità dialogano sapientemente al fine di creare la giusta atmosfera per esporre le eccellenze dell’artigianato made in Sicily.
Non solo in Italia, ma sparsi per il globo, ci sono esempi ben riusciti di spazi che si annoverano il titolo di negozi più cool e di maggior tendenza. A questi viene dedicata la gallery della settimana.

Pasquale Pollara

Pasquale Pollara

Si considera un esteta. Amante del “bello” e dell’Arte, si dedica alla ricerca di nuove espressioni artistiche per poterle tradurre nel suo campo di applicazione: l’Architettura. Fedele alla tradizione, con taccuino sempre in tasca, disegna a mano libera per trasmettere istantaneamente la sua creatività. Muove i primi passi a Barcelona, oggi prosegue in autonomia la sua attività progettuale e i suoi lavori sono stati esposti e pubblicati in diverse occasioni. Riscoperta la passione per la scrittura, per scirokko.it cura la Rubrica di Design attraverso cui si impegna a trasmettere le sue passioni e l’amore per il suo lavoro.
1 Commento
  1. Questo articolo mi trova francamente in accordo. Generalmente il sito web http://scirokko.it è redattomolto
    in modo efficace, lo seguo con passione. Complimenti, buona
    giornata!

    ulteriori articoli sono visitabili a codesto sito

    22/12/2015 at 14:23

Scrivi un Commento