Santa Lucia e u Diavulazzu a Savoca

Ogni anno, il secondo fine settimana di agosto, nel borgo medievale di Savoca si celebra la Festa di Santa Lucia: una vera e propria rappresentazione vivente del martirio subito dalla santa in una processione suggestiva che si svolge per le vie del paese.

Santa Lucia è impersonata da una bambina savocese vestita di bianco, che stringe tra le mani un ramo di palma – simbolo del martirio – e un capo di una lunga corda stretto in vita, legato al gioco di due buoi. Per tutta la durata della rappresentazione, la fanciulla si erge ad occhi chiusi sulle spalle di un paesano: deve compiere tre volte il giro del paese e rimanere immobile di fronte alle tentazioni. I buoi, addobbati con nastri colorati, procedono davanti alla santa insieme a un folto numero di Giudei, gli uomini del Governatore romano Pascasio (303 d.C. ca) che fece uccidere la martire siracusana. Indossano vesti sgargianti, giallo e porpora, e l’elmo in testa: aggrappati alla corda, inscenano l’atto di tirarla, unendosi ai buoi nel tentativo di smuovere la santa.

Il personaggio che più di tutti anima la scena è invero u’ Diavulazzu (detto pure “u virseriu”), un buffone di rosso vestito che indossa una maschera quattrocentesca di mirabile fattura. U diavulazzu porta una cintura di campanacci che mentre si muove avvertono della sua presenza. La figura si muove instancabilmente lungo la strada del corteo, tentando e provocando la Santa agitando “un rocco”, lungo bastone di legno, con alla sommità cinque punte ricurve all’indietro.

Narra la storia che non riuscendo a tirare la santa, la corda che la legava ai buoi si spezzò. I giudei sorpresi dall’improvvisa rottura della corda, cadono in terra travolti e poi si disperdono nella folla. Allo stesso tempo, il bovaro stimola con un pungolo i buoi alla corsa. La fuga dei buoi, dei Giudei e anche du Diavulazzu, simboleggia la vittoria del bene – Santa Lucia – sulle forze del male.

La rievocazione del martirio della Patrona di Savoca è uno degli eventi più significativi tramandati in Sicilia e quest’anno si svolgerà il 14 agosto. Non perdetevela!

Image courtesy of Studio 58.

0 Commenti

Scrivi un Commento