Sapori di Sicilia: un corso di Laurea a Palermo

pesce-spada-alla-messinese-986x400-810x329

La valorizzazione delle bellezze (non solo gastronomiche) della nostra Isola, è un’attività che negli ultimi tempi sta conoscendo un notevole progresso grazie ad impulsi provenienti da iniziative di vario genere.
Da settembre verrà avviato nell’Ateneo di Palermo un nuovo corso di laurea: «Scienze e Tecnologie Agroalimentari». Si tratta di una sfida che punta alla valorizzazione degli alimenti della nostra Sicilia.  “Non un semplice corso, ma una riflessione profonda sul sistema agroalimentare” – afferma Paolo Inglese – coordinatore del Comitato Ordinatore del Corso di Laurea. La cultura enogastronomica della cucina palermitana, come sappiamo è ricca di influssi soprattutto arabi, ma anche normanni e svevi, ed era ben radicata nel territorio siciliano dai tempi della corte di Federico II. L’obiettivo del corso è formare studenti sulle problematiche degli alimenti, dei prodotti freschi e delle bevande dalla loro produzione al consumo. Si svolgeranno non solo lezioni frontali, ma veri e propri seminari e incontri con esperti di settore. La prima lezione si terrà al Mercato San Lorenzo nel capoluogo siciliano. Inoltre all’interno del percorso di laurea sono previsti anche i laboratori di analisi sensoriale degli alimenti e di gastronomia. L’importanza della formazione della consapevolezza del cibo di pregiata qualità che la Sicilia possiede, è messa in primo piano perchè quello che oggi si registra è la mancanza di consapevolezza di quanto i nostri prodotti valgano, ad un livello nazionale e internazionale oltre che locale.

0 Commenti

Scrivi un Commento